Differenze tra le versioni di "Terremoto nelle Marche: tanta paura ma nessun danno"

nessun oggetto della modifica
(+ ultimora)
|morti = nessuno
}}
</br>
</br>
Questa mattina, a partire dalle ore 09:07 si sono susseguite nelle [[w:Marche|Marche]] una serie di scosse di [[w:terremoto|terremoto]] di grado 2.7-2.9, culminate in un evento sismico alle 9:25 di 4.0 della [[w:Scala Richter|Scala Richter]] con [[w:epicentro|epicentro]], non preciso, nelle vicinanze dei comuni di [[w:Colmurano|Colmurano]] e [[w:Gualdo|Gualdo]] e ad una profondità di 25,6 Km.<ref name="INGV">[http://cnt.rm.ingv.it/data_id/2210547450/event.php Scheda dell'evento sismico dell' Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia]</ref>
 
Molta agitazione nelle scuole di tutto il territorio, visto l'orario in cui si è verificato il terremoto. A [[w:Loro Piceno|Loro Piceno]], uno delle località vicino all'epicentro, le lezioni sono subito state sospese. Il sindaco Daniele Piatti, intervistato anche durante un'edizione di [[w:SKY TG24|Sky Tg24]], ha dichiarato: «Studenti e insegnanti sono stati presi dal panico; li abbiamo radunati nel campus scolastico all'aperto, ma, constatato che non riuscivano a calmarsi, abbiamo deciso di sospendere per oggi le lezioni di ogni ordine e grado.».
 
Ad [[w:Ascoli Piceno|Ascoli Piceno]], nel Liceo delle Scienze Sociali, forte agitazione tra docenti e studenti che sono voluti uscire dall'edificio dopo pochi minuti dalla scossa, riunendosi nel piazzale adiacadiacente. Proprio nella giornata di ieri si erano svolte le prove di evacuazione, con evidente difficoltà degli studenti che si trovano al terzo piano, nelle aree della "torretta" Est e Nord-Ovest, che devono percorrere diverse scale, e con un'unica uscita senza scale d'emergenza. Le lezioni sono poi riprese, tranne per gli studenti del terzo piano, che si sono riuniti nell'ampio giardino della scuola per continuare le attività.
 
[[w:Enzo Boschi|Enzo Boschi]], presidente del [[w:Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia|Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia]] (INGV) ha affermato: «Abbiamo una sequenza sismica in atto nella zona di Ascoli Piceno, la scossa più forte è quella di martedì di magnitudo 4, da qualche settimana la stiamo osservando - dice Boschi -. Sono scosse abbastanza profonde, con una profondità focale dell’ordine di 20 chilometri e sono scosse modeste. Non ritengo, che a parte la comprensibile paura della popolazione, possano causare particolari problemi.».
 
La sequenza sismica nel Piceno è iniziata il 7 gennaio 2010, con scosse di magnitudo 2.5-3, di seguito i vari eventi sismici:
 
 
 
== Ultim'ora ==
 
 
WIP - WORK IN PROGRESS
 
{{dìlatua}}
 
== Note ==
<references>
 
== Fonti ==
|agenzia=Adnkronos
|data=12 gennaio 2009}}
 
{{Notizia originale}}
2 097

contributi