Previsioni del tempo per venerdì 8 agosto 2008

giovedì 7 agosto 2008


Previsioni del tempo sull'Italia per la giornata di venerdì 8 agosto 2008.

Italia settentrionaleModifica

   

Sulle regioni settentrionali è prevista una graduale intensificazione della nuvolosità, con temporali sparsi che dal settore occidentale si trasferiranno a quello orientale nel corso della giornata. I fenomeni potrebbero risultare di forte intensità e, localmente, associati a grandine, soprattutto sulla Valle d'Aosta e nelle aree pianeggianti di Piemonte, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli-Venezia Giulia.

Dalla serata, tendenza a graduale miglioramento ad iniziare da ovest.

Italia centraleModifica

   

Sulle regioni centrali e sulla Sardegna il cielo è previsto generalmente sereno o poco nuvoloso, con graduale aumento della nuvolosità termoconvettiva nel corso della giornata sulle zone interne e sui rilievi, con possibili temporali sparsi pomeridiani, più probabili sulle zone collinari e montuose peninsulari, in graduale miglioramento nel corso della serata.

Italia meridionaleModifica

   

Sulle regioni meridionali e sulla Sicilia il cielo è previsto generalmente sereno o poco nuvoloso, con graduale aumento delle nubi imponenti nel pomeriggio sulle zone interne e sui rilievi di Campania, Basilicata e Calabria, ma senza precipitazioni.

Temperature, venti e mariModifica

Le temperature sono previste in generale diminuzione nei valori massimi sulle regioni settentrionali; senza variazioni significative su tutte le altre regioni.

I venti sono previsti di moderata intensità da ponente sulla Liguria e sulla Sardegna; deboli o moderati da libeccio sul Mar Tirreno Settentrionale e Centrale, da scirocco sull'Adriatico. Sulle altre zone è prevista una ventilazione debole di direzione variabile, con rinforzi di brezza nel corso della giornata lungo le aree costiere.

I mari sono previsti molto mossi o agistati il Mar Ligure e il Mare di Sardegna; mossi o molto mossi il Mar Tirreno Settentrionale e Centrale; mossi il Mare Adriatico Settentrionale e Centrale, poco mossi tutti gli altri mari.

FontiModifica