I Milwaukee Bucks hanno vinto l'NBA

mercoledì 21 luglio 2021

Giannis Antetokounmpo è stato il MVP delle Finals

Dopo le prime due vittorie delle Finals sono cascati i Phoenix Suns. I Milwaukee Bucks, con la vittoria di stanotte (105 a 98), sono diventati i campioni dell'NBA 2020-2021.

La partitaModifica

Le Finals di NBA si giocano al meglio di sette partite – ovvero, bisogna vincerne quattro per il titolo. Quest'anno, le prime due partite sono state conquistate dai Suns, che sembravano dirigersi verso la vittoria del titolo. Tuttavia, da gara tre i Bucks hanno cambiato stlie di gioco, concentrandosi maggiormente sulla difesa: grazie a questo cambio sono riusciti in primis a pareggiare i Suns, poi superarli vincendo tre partite consecutive.

L'ultima partita (gara-6) si è giocata a Milwaukee stanotte alle 3:00, e a differenza di quelle precedenti si è presentata molto incerta: i Suns erano i vantaggio fino al secondo quarto, ma dopo l'intervallo i Bucks hanno ripreso il vantaggio, vincendo la partita 105 a 98. MVP delle finali è stato il greco Giannis Antetokounmpo, che a gara-6 ha realizzato 50 punti, 14 rimbalzi e 5 stoppate.

Questo è il secondo titolo per la squadra di Milwaukee: il primo è stato vinto cinquant'anni fa (nel 1971), quando in squadra giocava Kareem Abdul-Jabbar, uno dei cestisti più forti di sempre.

FontiModifica

Wikipedia ha una voce su Milwaukee Bucks.

Wikipedia ha una voce su Phoenix Suns.