Gigi Proietti: la famiglia contro le fake news sulla tumulazione

Roma, giovedì 27 maggio 2021

Gigi Proietti nel 1975

In un lungo post su Facebook, con allegato un comunicato stampa pubblicato da AMA e Roma Capitale, Carlotta Proietti, figlia del celebre attore romano deceduto lo scorso 2 novembre, ha voluto smontare le fake news circolate nelle ultime ore sul processo di tumulazione delle ceneri del padre. In un articolo pubblicato sull'edizione romana di la Repubblica a firma di Rory Cappelli, e ripreso da diversi giornali, cittadini ed esponenti politici, si parla della crisi del sistema cimiteriale di Roma attribuendo ad essa la mancata sepoltura di Gigi Proietti. La realtà dei fatti, stando alla famiglia dell'artista, è tuttavia differente. Dopo la cremazione, avvenuta il 10 novembre 2020, le ceneri sono state riconsegnate alla famiglia il giorno successivo. Quest'ultima fin adesso, assieme a tecnici di AMA - Cimiteri Capitolini e Roma Capitale, era stata alla ricerca di un sito adatto per la tumulazione del grande artista. La scorsa settimana la famiglia Proietti ha individuato e scelto una zona rientrante nel perimetro del cimitero del Verano, nei pressi del sacrario militare, dove sarà realizzata una cappella apposita.

Nel post Proietti ne approfitta per ricordare la scomparsa di Carla Fracci, sottolineandone la grazia e delicatezza che "sembra abbiano tutti un po' perso".

FontiModifica

Wikipedia ha una voce su Gigi Proietti.