Cile: trionfa il sì al referendum per la riforma della Costituzione

lunedì 26 ottobre 2020 Con uno scrutinio delle schede agli sgoccioli, si profila una vittoria netta — quasi plebiscitaria — per l'approvazione tramite referendum della riforma della Costituzione del Cile.

Una manifestazione del 6 marzo 2020 per la riforma della Costituzione.

Oltre il 78% dei votanti (circa la metà degli elettori del Paese) ha votato sì al progetto che intende rinnovare la carta costituzionale, ancora reduce dell'era della dittatura di Pinochet, e che affida il mandato a un'assemblea costituente composta esclusivamente da cittadini eletti, piuttosto che da esperti di giurisprudenza.

Il processo è partito all'incirca un anno fa, con l'avvio di una serie di rivolte popolari che hanno chiesto misure per una maggiore uguaglianza sociale, a partire proprio dal dettato della Costituzione. Soddisfazione è stata espressa dal presidente Sebastian Piñera, tanto per il sereno svolgimento della consultazione quanto per le prospettive che si aprono per il Paese.

FontiModifica