Calcio: arrestati quattro ex nazionali cinesi per illecito sportivo

Pechino, domenica 25 marzo 2012

Da ieri è di pubblico dominio la notizia che quattro ex calciatori della Nazionale cinese, Jiang Jin, Su Maozhen, Qi Hong e Shen Si, sono stati arrestati dalla polizia cinese per aver truccato la partita Shanghai International-Tianjin Teda (1-2) del campionato cinese 2003. La loro squadra era quella che giocava in casa, adesso non più attiva.

Il denaro che i quattro hanno ricevuto è stato di 8 milioni di yuan (957.000 euro). Le accuse nei loro confronti scaturiscono da un'inchiesta che nei giorni passati ha portato in galera alcuni ex dirigenti della Chinese Football Association (CFA), tra cui l'ex vicepresidente Nan Yong; anche l'ex presidente del Tianjin Teda, Zhang Yifeng, è stato arrestato.

L'indagine, una delle più grosse della storia del calcio cinese, ha visto coinvolti altri giocatori, arbitri e alti funzionari.

FontiModifica