Aumentano i giovani fumatori in Europa

giovedì 23 agosto 2018

Un uomo che fuma una sigaretta

Secondo i risultati del progetto Alec dell'Università di Verona è stato riscontrato un aumento del 50% a partire dal 1990 tra i fumatori nella fascia 11-15 anni (40 fumatori su 1.000). Il fenomeno è presente soprattutto nei Paesi dell'Europa meridionale. Secondo il professor Alessandro Marcon ciò è dovuto all'alto costo delle sigarette nella parte settentrionale del continente, più che ad educazione e prevenzione. La fascia fumatori 16-20 è quella che ha riscontrato maggiori diminuzioni nel nord Europa. Il campione preso in esame è costituito da 120.000 abitanti in 17 Paesi europei, valutando le variazioni temporali in 40 anni. Il fumo è una delle principali cause di mortalità evitabili.

FontiModifica