È morto Sheng-Chang Chiang, presidente di MSI

giovedì 9 luglio 2020

File:MSI HQ.jpg
Sede del quartier generale di MSI a Taiwan

È morto nella giornata di ieri, 8 luglio, il presidente e CEO di MSI Sheng-Chang Chiang, all'età di 56 anni. Nonostante fosse già malato, sembra che sia morto a seguito di una caduta dal settimo piano di un palazzo a Taiwan. Non sono ancora state rilasciate dichiarazioni ufficiali da parte di MSI, nonostante un portavoce dell'azienda ha lasciato una dichiarazione alla divisione statunitense di Tom's Hardware:

« Oggi il general manager e CEO di MSI, Charles Chiang, è deceduto. Ha fatto parte della compagnia per oltre vent’anni, dando un contributo eccezionale e raccogliendo l’ammirazione dei colleghi. Il signor Chiang era un leader rispettato nella famiglia MSI ed ha contribuito a preparare la strada per il successo del brand. Siamo tutti profondamente rattristati della notizia e ne stiamo piangendo la perdita. Mancherà molto a tutto il team. »

Non sono ancora chiare le dinamiche dell'incidente, ma c'è l'ipotesi del suicidio, visto il particolare evento precedente la morte. Secondo alcuni testimoni, alle 14:00 la pattuglia di sicurezza ha sentito un forte rumore: poco dopo hanno trovato il corpo di Chiang steso per terra. Il presidente è stato portato all'ospedale, ma già nel tragitto non mostrava segni di vita.

Chi era Sheng-Chang Chiang?Modifica

Sheng-Chang Chiang, cinquantaseienne, era presidente e CEO di MSI dal gennaio 2019, data dell'acquisizione. Prima di assumere tale ruolo, Chiang è stato vice-presidente della divisione desktop, oltre che vice presidente e assistente vice-presidente del reparto ricerca e sviluppo.

Cos'è MSI?Modifica

MSI è l'acronimo di Micro-Star International, un'azienda taiwanese che produce computer e componenti per computer. È diventata nota in tutto il mondo grazie alle sue sponsorizzazioni nel mondo degli eSports, soprattutto per i team Fnatic e Cloud 9.

FontiModifica