Un falso allarme bomba ha provocato l'evacuazione delle stazioni di Barcelona Sants e Madrid Atocha

Barcellona, sabato 10 novembre 2018

Un treno simile della stessa classe ferroviaria di quelli coinvolti, fermo alla stazione di Barcelona Sants

Mercoledì mattina è scattato un allarme bomba alla stazione ferroviaria di Barcelona Sants, nel capoluogo catalano, a causa di quella che si è rivelata solo in seguito una fibbia di una cintura a forma di bomba e non una bomba vera; l'oggetto è stato rilevato dentro una valigia ai controlli di sicurezza della stazione ed ha provocato sia l'evacuazione di due treni, posti sui binari 3 e 4, che il blocco della circolazione dei treni AVE, oltre che l'evacuazione della stazione di Madrid Atocha, dove la valigia era stata localizzata.

L'oggetto è stato individuato inizialmente dai TEDAX, l'unità dei Mossos d'Esquadra (la polizia catalana) degli artificieri, tramite lo scanner del controllo bagagli posto all'ingresso della stazione e si è scoperto successivamente che la valigia che lo conteneva era di una donna diretta a Madrid, poi entrambi individuati nella stazione della capitale spagnola.

La circolazione ferroviaria è ripresa alle 9, dopo qualche ora dall'allarme, mentre il lavoro dei TEDAX è cessato successivamente; le misure di sicurezza hanno comportato ritardi di mezz'ora agli AVE circolanti.

FontiModifica