Differenze tra le versioni di "Il Codice Grolier è confermato come più antico libro d'America"

nessun oggetto della modifica
 
 
== La storia del codice ==
Questo libro di undici pagine fu trovato nel 1960 da alcuni saccheggiatori messicani che stavano operando nello stato messicano di [[w:Chiapas|Chiapas]], i quali lo rivendettero nel 1965 ad un collezionista messicano; il punto esatto del ritrovamento è ignoto. L'opera fu esposta al pubblico nel 1971 al [[w:Grolier|Grolier]] Club di [[w:New York|New York]] e da allora verrà riconosciuta come ''Grolier Codex''.
L'opera fu esposta al pubblico nel 1971 al [[w:Grolier|Grolier]] Club di [[w:New York|New York]] e da allora verrà riconosciuta come ''Grolier Codex''.
 
A partire dal fatto che non si conosce la posizione esatta del ritrovamento, sono state formulate nei decenni varie teorie con lo scopo di dimostrare la falsità del manoscritto. A titolo d'esempio, si supponeva che l'opera fosse stata creata da un falsario su una carta precolombiana, ma non sono mai state trovate tracce di tale carta nel mondo e l'inchiostro usato contiene un pigmento (denominato "Blu Maya") che è stato replicato in un laboratorio messicano solo più di vent'anni dopo. Inoltre inizialmente si supponeva che il libro contenesse solo disegni e numeri, ma un'osservazione più attenta ha evidenziato anche la presenza di un calendario venusiano.
A titolo d'esempio, si supponeva che l'opera fosse stata creata da un falsario su una carta precolombiana, ma non sono mai state trovate tracce di tale carta nel mondo e l'inchiostro usato contiene un pigmento (denominato "Blu Maya") che è stato replicato in un laboratorio messicano solo più di vent'anni dopo. Inoltre inizialmente si supponeva che il libro contenesse solo disegni e numeri, ma un'osservazione più attenta ha evidenziato anche la presenza di un calendario venusiano.
 
Il libro attualmente è conservato presso il [[w:Museo nazionale di antropologia|Museo nazionale di antropologia]] di [[w:Città del Messico|Città del Messico]].