Differenze tra le versioni di "Terremoto nelle Marche: tanta paura ma nessun danno"

elimino ultim'ora, modifico ultima parte.
(elimino ultim'ora, modifico ultima parte.)
{{ultimora}}
{{data|12 gennaio 2010|martedì}}
{{InfoboxSisma
 
[[w:Enzo Boschi|Enzo Boschi]], presidente del [[w:Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia|Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia]] (INGV) ha affermato: «Abbiamo una sequenza sismica in atto nella zona di Ascoli Piceno, la scossa più forte è quella di martedì di magnitudo 4, da qualche settimana la stiamo osservando - dice Boschi -. Sono scosse abbastanza profonde, con una profondità focale dell’ordine di 20 chilometri e sono scosse modeste. Non ritengo, che a parte la comprensibile paura della popolazione, possano causare particolari problemi.».
 
Nel pomeriggio, alle ore 14:35:44, un'altra scossa di magnitudo 4.1 ha colpito le Marche, con lo stesso epicentro. Il terremoto è stato avvertito anche a [[L'Aquila]] e non si sono registrate vittime o nuovi danni. In serata nessuna nuova rilevante scossa, ma la situazione resta comunque sotto controllo.
 
== La sequenza sismica ==
| <font color="blue">'''8 gennaio 2010'''</font> || <font color="blue">'''23:40:20''' </font>|| <font color="blue">'''43,022 N''' </font>|| <font color="blue">'''13,462 E''' </font>|| <font color="blue">'''25,7''' </font>|| <font color="blue">'''ML 2,9'''</font> || [http://cnt.rm.ingv.it/data_id/2210550550/event.php]
|}
 
== Ultim'ora ==
Alle ore 14:35:44 una nuova scossa di terremoto ha colpito le Marche, con epicentro nella stessa zona delle precedenti scosse, di 4,1 grado della scala Richter. Fino ad ora nessun danno segnalato.
 
{{dìlatua}}
2 097

contributi