Differenze tra le versioni di "Aiuto:Uso della firma"

m
Annullate le modifiche di 84.221.238.226 (discussione), riportata alla versione precedente di Yuma
m (Annullate le modifiche di 84.221.238.226 (discussione), riportata alla versione precedente di Yuma)
|'''Combinazione di tasti'''  ||  ALT GR + ì  ||  ALT + 5  ||  ALT + 126  (sul tastierino numerico)
|}
In Effetti lo stesso Manzoni , Pirandello( romanzo "Suo marito "opera integrale censurata) e Cronache Longobarde trascrivono che Adelchi sopravvisse fuggendo a Costantinopoli.Re Adelchi ebbe tre figli da Gisla sorella di Carlo Magno:Re Poto, il delfino , Ageltrude Imperatrice e Regina d'Italia, duchessa di Spoleto ed il Vescovo Principe Answaldo.
Poto (detto Baudo nell'Adelchi di Manzoni) eresse il Castello detto Poto , da cui Castelpoto o Castello Puoti in provincia di BN)la dinastia di Poto di Re Adelchi riparo' a Castrum Poto o Potens o Potonis , nei pressi di Costantinopoli. La fortezza in turco fu detta Castrum Komne . Il nome di Adelchi e del Figlio muto' in Flavius Jovius Patricius Teodatis (rango che ratifico' la stessa imperatrice Irene , sua cugina, in quanto Desiderio discendeva dagli imperatori Valentiniani(Gallia Placidia e Costanzo-vedi croce di Re Desiderio ritratto degli antenati di Re Desiderio, la famiglia di Gallia Placidia-Brescia). Il nome dunque divenuto patronimico della fortezza di Castrum Komne o Poti divenne Comneno, da cui Flavius Isaccus Comnenus
Dinastia - dell'imperatore Giovanni Comneno di Poti(Georgia , antica Fassi)Impero di Trebisonda
dinastia Comneno Paleologo(Jerontes o Seniores)diTommaso Paleologo di Castrum Poti in Morea(Peloponneso)
Dopo la vittoria dei turchi e la caduta di Costantinopoli, i nipoti di Tommaso Comneno Paleologo furono ambasciatori presso le Repubbliche Marinare(vedi dinastia dei despota o Poto o Visir di Amalfi -)
 
== Personalizzare la firma ==
200

contributi