I no vax e no green pass all'azione anche di fronte alla memoria della Shoah

28 gennaio 2022 Ieri 27 gennaio, nel giorno della Memoria della Shoah, è avvenuto l'ennesimo grave oltraggio da parte dei corposi gruppi No Vax nelle piazze, che si sono nuovamente vestiti da deportati asserendo che un non vaccinato sia considerato al pari di un ebreo del 1938.

<<Nella Giornata della memoria, assieme ai movimenti di Resistenza costituzionale, ricordiamo le vittime delle persecuzioni nazi-fasciste, le stesse che il governo Draghi sta applicando contro i tanti cittadini che non accettano l'ingiusto obbligo vaccinale>> hanno affermato inarrestabili. Eppure non c'è nessuna persecuzione o lager-olocausto per non vaccinati nè le misure di precauzione sono state fatte come leggi razziali, ma non si arresta la pesante rivalità dei no vax contro il presidente Mario Draghi ed il suo governo.