È morta Vera Lynn, voce della Gran Bretagna nella Seconda guerra mondiale

giovedì 18 giugno 2020

Vera Lynn in una foto risalente probabilmente al 1973

È morta di vecchiaia Vera Lynn, cantante britannica che aveva raggiunto l'eta di 103 anni. Secondo quanto riportato dalla BBC, Lynn è morta stamattina nel suo appartamento circondata dai suoi parenti stretti, che hanno lasciato una nota:

« La famiglia è profondamente rattristata nel dare l'annuncio della morte di uno degli interpreti dello spettacolo più amati della Gran Bretagna »

Chi era Vera Lynn?Modifica

Soprannominata "The Forces’ Sweetheart" (trad. la fidanzata delle forze armate) per via dei suoi concerti in Egitto, India e Birmania dedicati alle truppe britanniche, Lynn divenne famosa grazie al brano We'll Meet Again. Esso divenne una delle canzoni più famose degli anni della Seconda guerra mondiale, e si riferisce ai soldati che, per andare in guerra, abbandonavano le proprie famiglie e mogli. Il titolo, tradotto in «ci incontreremo ancora», era di conforto e incoraggiamento per i soldati del fronte.

Nata nel 1917 a Londra, il suo vero nome era Vera Margaret Welch. La sua passione per la musica la portò a registrare fin da giovane i primi dischi e comparire per le prime volte in radio. Le fu affidata una trasmissione di guerra, e divenne così la voce delle truppe britanniche, che la apprezzarono molto. Furono organizzati anche dei concerti per i soldati nelle colonie inglesi, e il suo successo si estese anche negli Stati Uniti. La band rock Pink Floyd le dedicò la canzone Vera, contenuta nell'album The Wall.

FontiModifica

Wikipedia ha una voce su Vera Lynn.

Wikipedia ha una voce su We'll Meet Again.